.
Annunci online

 
Nichilismo 
molto "Nich" e poco "ilismo"...
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  LaFabbrica
Nofx
Mecheros
CrancyCrock
GF's Version
Nicoblog
Cinematografo
Ritorno al Futuro
Midnight Cafè
Biblioceca
PaoloBorrello
CapoLamellare
  cerca

LASCIATE OGNI SPERANZA VOI CHE ENTRATE


 

Diario | Cultura | Politica | Sport | Cinema e letteratura | Musica | Amici | Blog Intrusion | Varie ed eventuali | Fantacalcio | Pierino Ghezzi |
 
Diario
1visite.

2 luglio 2008

MA CHI E' INGRID BETANCOURT?

Ragazzi, Ingrid Betancourt finalmente è libera. Evviva, siamo tutti contenti. E' sempre bello quando qualcuno che è stato rapito viene liberato, questo è fuori discussione. Ma una domanda sporge spontanea: chi diavolo è Ingrid Betancourt? O meglio, perchè e percome è stata rapita? Molti di voi diranno che basta andare a leggersi l'immancabile pagina di Wikipedia (che qui vi segnalo), ma sono sicuro che non molti hanno voglia di guardarsela tutta, indipercui ecco un breve e comodo riassunto.
Ingrid Betancourt nasce a Bogotà il giorno di Natale del 1961 da genitori entrambi impegnati in politica (suo padre fu ministro sotto la dittatura di Pinilla tra il 1953 e il 1957, sua madre fu anche miss Colombia). Studia Scienze Politiche a Parigi, si sposa con un compagno di studi, con cui ha due figli, ed ottiene la cittadinanza francese. Nel 1989 Ingrid decide di tornare in Colombia per intraprendere la carriera politica. Il suo principale intento è quello della lotta al narcotraffico. Nel 1994 la sua prima elezione alla Camera dei Rappresentanti, anno i cui fonda il “Partito Verde Oxigeno”. Le sue battaglie di denuncia della corruzione del sistema politico colombiano le costano numerose minacce di morte, per cui è costretta a far partire i propri figli. Tra il 1998 e il 2002 l’instabilità politica colombiana è massima, a causa soprattutto del forte potere delle FARC (organizzazione paramilitare di matrice comunista il cui
scopo è sovvertire l'ordinamento statale colombiano per instaurare un regime socialista). Inutili i tentativi di mediazione dei vari governi in un’apposita zona smilitarizzata atta a questo tipo di trattative con le forze rivoluzionarie. Proprio in uno di questi tentativi, durante la sua campagna elettorale per le Presidenziali del 2002, la Betancourt viene sequestrata dai guerriglieri insieme a un gruppo del suo staff. Il suo nome rimane in lista per le elezioni nonostante il sequestro, ma raccoglie meno dell'1% dei voti. Dopo anni di inutili trattative, durante le quali si teme anche il peggio per Ingrid, la svolta del 2 Luglio 2008. Un’operazione di intelligence condotta da una task force dell’esercito colombiano (o un semplice riscatto di 20 milioni $ pagato, c’è chi sostiene questa ipotesi) libera Ingrid Betancourt che ora si appresta a riprendere la sua attività politica.
Bene, questo è quanto. Prima di salutarvi vi ricordo che pare abbia collaborato all’operazione anche il servizio segreto Israeliano, il noto Mossad. Ci credo che abbia funzionato così bene, quelli sono micidiali. Ed anche che sinceramente sono un po’ stufo di questa “mediatizzazione della democrazia” per cui si scandalizzano tutti per questo tipo di situazioni senza neanche conoscere il contesto reale della situazione. Motivo per cui ho fatto questo post, per dare a chi ignorava le ragioni per indignarsi. Comincio a non sopportare più quelli che difendono la democrazia sempre e comunque, quelli come Bush per intenderci…

sfoglia
giugno        agosto